3.8 dicembre

Produzione Progetto Teatrando presenta
ENRICO GUARNERI
MASTRO DON GESUALDO
di Giovanni Verga
regia GUGLIELMO FERRO

con FRANCESCA FERRO   ROSARIO MINARDI   ILEANA RIGANO    ROSARIO MARCO AMATO   PIETRO BARBARO   GIOVANNI FONTANAROSA   VINCENZO VOLO  ELISA FRANCO   ALESSANDRA FALCI   FEDERICA BRECI
scene Salvo Manciagli
costumi Carmen Ragonese

regia GUGLIELMO FERRO

 

personaggi e interpreti

Don Gesualdo Motta Enrico Guarneri
Baronedda Rubiera  Ileana Rigano
Canonico Lupi   Rosario Minardi
Bianca  Francesca Ferro
Barone Rubiera  Rosario Marco Amato
Don Diego  Pietro Barbaro
Don Angelino  Giovanni Fontanarosa
Barone Zacco  Vincenzo Volo
Donna Cirmena  Elisa Franco 
Diodata  Alessandra Falci
Isabella  Federica Breci


NOTE

Il Mastro don Gesualdo, con cui l’ Associazione Culturale Progetto Teatrando gira per la stagione 2019/2020, è interpretato da Enrico Guarneri, attore che ha magistralmente superato la ‘fase popolare’ della sua carriera conquistando il favore di un vasto pubblico ed entrando profondamente nel cuore dei catanesi. Guarneri, dotato di un’innata vis comica e tecnicamente assurto al ruolo di attore poliedrico, si è dimostrato, nel corso di questi anni, capace di passare dal registro drammatico a quello grottesco con grande maestria interpretando molti dei personaggi che hanno fatto la storia della drammaturgia teatrale siciliana ed europea. Enrico Guarneri è dotato quindi di tutte le qualità fisiche ed interpretative necessarie ad incarnare perfettamente Gesualdo Motta, il manovale che è riuscito a ‘farsi’ da solo, divenendo ricco con il proprio lavoro, odiato da tutti, trattato ora con disprezzo ora con ironia. Guarneri come Mastro don Gesualdo è un uomo senza riposo. La messinscena dello spettacolo è affidata al regista Guglielmo Ferro, figlio di Turi, interprete del Mastro don Gesualdo nel 1967, che, da anni, si dedica alla drammaturgia contemporanea adottando una tecnica registica di respiro europeo. La sua profonda conoscenza del teatro contemporaneo, il gusto minimalista e moderno delle sue messinscene sono indispensabili per un’operazione culturale che mira, nel rispetto assoluto del valore storico-letterario del testo verghiano, ad una trasposizione più attuale del Mastro don Gesualdo.

 

Lo spettacolo ha una durata di 2 ore e 10 minuti incluso intervallo