24 settembre 2021 - 3 ottobre 2021

Una giornata qualunque del danzatore Gregorio Samsa

Una giornata qualunque del danzatore Gregorio Samsa

Teatro Biondo
Gitiesse Artisti Riuniti
Nordisk Teaterlaboratorium
presentano
EUGENIO BARBA
LORENZO GLEIJESES
JULIA VARLEY
UNA GIORNATA QUALUNQUE DEL DANZATORE GRAGORIO SAMSA
regia e drammaturgia Eugenio Barba, Lorenzo Gleijeses e Julia Varley

con Lorenzo Gleijeses
musiche originali e partiture luminose Mirto Baliani
oggetti coreografici Michele Di Stefano
consulenza drammaturgica Chiara Lagani
scene Roberto Crea

voci off Eugenio Barba, Geppy Gleijeses, Maria Alberta Navello, Julia Varley

 

Una giornata qualunque del danzatore Gregorio Samsa è uno spettacolo frutto di un lungo lavoro creativo iniziato nel 2015 ad Holstebro, celebre sede dell’Odin Teatret, il gruppo danese fondato da Eugenio Barba nel 1964.

5.10 ottobre 2021

Tutto sua madre

Tutto sua madre

GIANLUCA FERRATO
TUTTO SUA MADRE
tratto da “Les garçons et Guillaume, à table!”
di Guillaume Gallienne

traduzione dal francese Anna D’Elia
adattamento drammaturgico Tobia Rossi
scene Yasmin Pochat
costumi Agostino Porchietto
light designer Marco Boccalero

 

Questo esilarante, sottile, profondo monologo, è talmente ricco di personaggi da sembrare una commedia. La particolarità è che tutti questi personaggi, sono interpretati da un unico attore in una sorta di girandola da trasformista della parola e della voce.

12.13.14 ottobre

Letizia va alla guerra

Letizia va alla guerra

Gitiesse Artisti Riuniti
AGNESE FALLONGO
TIZIANO CAPUTO
LETIZIA VA ALLA GUERRA
la suora, la sposa e la puttana

di Agnese Fallongo
ideazione e regia ADRIANO EVANGELISTI
arrangiamento e accompagnamento musicale dal vivo Tiziano Caputo

 

 

Tre grandi donne, due guerre mondiali, un sottile fil rouge ad unirle: uno stesso nome, un unico destino. Letizia va alla guerra: la suora, la sposa e la puttana è un racconto tragicomico di tenerezza e verità.

15.16.17 ottobre

Maradona concerto

Maradona concerto

Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro
MARADONA CONCERTO
con
CLAUDIO DI PALMA
DANILO REA al pianoforte

testi di Ruggero Cappuccio, Roberto De Simone, Benedetta Palmieri
impianto scenico Luigi Ferrigno

regia CLAUDIO DI PALMA

Un’opera-concerto, discreta e innamorata, dedicata ad una delle più grandi emozioni del Novecento: Diego Armando Maradona. Parole di grandi poeti e prosatori contemporanei e note suonate da un singolare compagno di gioco rendono omaggio alla memoria di un mito.

19.20.21 ottobre

Il muro trasparente

Il muro trasparente

Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia
in coproduzione con
Teatro Stabile di Verona
presentano
PAOLO VALERIO
IL MURO TRASPARENTE
delirio di un tennista sentimentale
a cura di Monica Codena, Marco Ongaro e Paolo Valerio
scena Antonio Panzuto
progetto fonico Nicola Fasoli
fonica Carlo Turetta, Borut Vidau
disegno luci Marco Spagnolli
luci Davide Comuzzi, Alessandro Macorigh

Il muro trasparente. Delirio di un tennista sentimentale è uno spettacolo molto particolare: sul palcoscenico c’è solo Max, il protagonista, interpretato da Paolo Valerio.

22.23 ottobre

La pianessa

La pianessa

LUCIA POLI
LA PIANESSA
omaggio ad Alberto Savinio
con MARCO SCOLASTRA al pianoforte

consulenza di Alessandro Tinterri
testi Alberto Savinio
musiche Savinio, Rossini, Mozart, Satie, Cage, Paderewski, Chopin, Shumman

Un pianoforte animato da un fantasma che suona Chopin, un pianoforte femmina che partorisce cuccioli di pianofortini e, ancora, un vecchio pianoforte glorioso che interpreta da solo il suo ultimo concerto.

24.25 ottobre

Coppie e doppi

Coppie e doppi

C'è
presenta
ANNA GALIENA
COPPIE E DOPPI
traduzione, adattamento e regia ANNA GALIENA

Coppie e doppi è una suggestiva rivisitazione di alcuni tra i più significativi dialoghi di Shakespeare, da lei interpretati a solo dando vita a 10 personaggi, in una meravigliosa prova d’attrice.

28.29.30.31 ottobre

La divina Sarah

La divina Sarah

Palcoscenico Italiano
presenta
LAURA MARINONI
STEFANO SANTOSPAGO
LA DIVINA SARAH
da Memoir di John Murrel
testo di Eric-Emmanuel Schmitt
regia DANIELE SALVO

 

NOTE DI REGIA Nel diciannovesimo secolo, una famigerata attrice francese, divenne nota come "The Divine Sarah". Questa donna potrebbe senza dubbio essere definita una celebrità: Sarah Bernhardt, The First Artist Superstar. Ma era più di una semplice "superstar" era un essere incredibile, un’anima meravigliosa. Sarah Bernhardt nacque in Francia nel 1844, figlia illegittima di una cortigiana, Henriette-Rosine Bernard, battezzata, era destinata a condurre una vita normale. Il suo progetto originale di essere una suora, non era il percorso che sua madre, importante cortigiana parigina, immaginava per lei, ma Sarah, con il sostegno dei suoi mecenati, divenne un’attrice. “Divina” agli occhi di Oscar Wilde, “Voce d'oro” per Victor Hugo, “mostro sacro” del teatro francese per usare l'espressione scelta da Sacha Guitry, la grande tragica Sarah Bernhardt ispira “Memoir” al drammaturgo John Murrell, da cui è tratto il testo di Eric Emmanuel Schmitt. Dialogo intimo e vibrante, divertente e commovente, lo spettacolo, conosciuto in Francia con il titolo “Sarah et le cri de la langouste”, è una commovente evocazione della grande attrice al crepuscolo della sua vita, nella sua villa di Belle-Ile-en mer, nel momento in cui scrive il secondo volume delle sue memorie. Nonostante le raccomandazioni del suo medico, Sarah si [...]