IL MALATO IMMAGINARIO

dal 21 dicembre al9 gennaio
con EMILIO SOLFRIZZI

con
LISA GALANTINI
ANTONELLA PICCOLO
SERGIO BASILE

VIVIANA ALTIERI   CRISTIANO DESSì    PIETRO CASELLA    CECILIA D’AMICO

e con ROSARIO COPPOLINO

costumi  Santuzza Calì

scenografie Fabiana Di Marco
musiche Massimiliano Pace

 

adattamento e regia  GUGLIELMO FERRO

NOTE DI REGIA

Il teatro come finzione, come strumento per dissimulare la realtà, fa il paio con l’idea di Argante di servirsi della malattia per non affrontare “i dardi dell’atroce fortuna”. 

Il malato immaginario ha più paura di vivere che di morire, e il suo rifugiarsi nella malattia non è nient’altro che una fuga dai problemi, dalle prove che un’esistenza ti mette davanti.

La tradizione, commettendo forse una forzatura, ha accomunato la malattia con la vecchiaia, identificando di conseguenza il ruolo del malato con un attore anziano o addirittura vecchio, ma Molière lo scrive per se stesso quindi per un uomo sui 50 anni, proprio per queste ragioni un grande attore dell’età di Emilio Solfrizzi potrà restituire al testo un aspetto importantissimo e certe volte dimenticato. Il rifiuto della propria esistenza.

La comicità di cui è intriso il capolavoro di Molière viene così esaltata dall’esplosione di vita che si fa tutt’intorno ad Argante e la sua continua fuga attraverso rimedi e cure di medici improbabili crea situazioni esilaranti.

Una comicità che si avvicina al teatro dell’assurdo. Molière, come tutti i giganti, con geniale intuizione anticipa modalità drammaturgiche che solo nel ‘900 vedranno la luce.

Si ride, tanto, ma come sempre l’uomo ride del dramma altrui.
Guglielmo Ferro

ACQUISTA QUI


CARD NATALE

Un’idea regalo originale, culturale e sempre gradita: la nostra Card Natale: valida per due ingressi di platea a scelta tra tutti gli spettacoli della stagione, a soli 54 €
In vendita fino al 6 gennaio.

La Card Natale è scaricabile anche online. Sono escluse la recite del 31 dicembre.

ACQUISTA QUI

PRANZO DI NATALE ALL’ANGOLO SCIARRA: info e menù


SPECIALE SAN SILVESTRO

Non perdere l’occasione di trascorrere un’indimenticabile vigilia di capodanno nel cuore di Roma.

Al Teatro Quirino godrai di uno speciale pacchetto ideato apposta per te:

il 31 dicembre Emilio Solfrizzi sarà in scena con l’intramontabile capolavoro di Molière
IL MALATO IMMAGINARIO

ORE 18.00
Puoi scegliere se acquistare il solo biglietto o aggiungere il cenone proposto dall’Angolo Sciarra a prezzo speciale solo per i nostri spettori con posti limitati (menù a fondo pagina)
PREZZO BIGLIETTO
Platea € 60
I balconata € 45
II balconata € 35
Galleria € 25
PREZZO BIGLIETTO + CENONE (€ 70 anziché € 95)
Platea € 130
I balconata € 115
II balconata € 105
Galleria € 95

ACQUISTA QUI

ORE 21.00
Allo spettacolo seguirà uno sfizioso pocket buffet, distribuito dal personale di sala e da consumare comodamente al proprio posto, e il brindisi di mezzanotte per accogliere il nuovo anno con tutti gli attori della Compagnia sul palcoscenico.
PREZZO BIGLIETTO + brindisi di mezzanotte
Platea € 95
I balconata € 80
II balconata € 65
Galleria € 55

Il pocket buffet è composto da
bottoncino con salmone affumicato, Philadelphia e granella di pistacchio – pizzetta rossa –
tramezzino prosciutto cotto e formaggio – gamberone in salsa cocktail – dolci della tradizione –
spumante – finger food di lenticchie

Si prega di comunicare via mail a food@teatroquirino.it qualsiasi allergia alimentare, indicando l’orario dello spettacolo acquistato e il posto occupato.

ACQUISTA QUI


CENONE DI CAPODANNO

L’Angolo Sciarra è il delizioso urban bistrot by Quirino Food, dall’atmosfera calda e accogliente in uno degli angoli più suggestivi di Roma.

bollicine di benvenuto
antipasti:
gambero rosso e scampo con citronette al lime e perle di champagne
cocktail di gamberone esotico
involtino primavera di spigola
baccalà mantecato con crumble di olive nere
primi:
risotto cacio e pepe di Sichuan con ricci di mare
ravioli di porcini e tartufo con gambero rosso
secondi:
ricciola in crosta di pistacchio con puntarelle e salsa al pompelmo rosa
dolci:
cheesecake scomposta con frutto della passione e dolci della tradizione
dopo la mezzanotte:
lenticchie e cotechino

acqua e caffè inclusi